TORTA BARBIE

???????????????????????????????

Salve a tutti!
Ecco qui la famosa torta di cui vi ho parlato precedentemente e che ho preparato per i 5 anni di mia figlia Marta, il 24 giugno 2013. Certo che mia figlia avrebbe potuto farmi una richiesta più semplice, dato che ero alle prime armi con questo tipo di decorazione!!!
Ho incontrato parecchie difficoltà e riconosco che ci sono molte imperfezioni: innanzitutto la “gonna” (che poi è la torta) ha ceduto un po’perché, penso, ho esagerato con la bagna (se mai dovessi rifare una torta del genere, la bagnerei molto meno oppure userei una base che non ha bisogno di essere bagnata). Poi, la pasta di zucchero (l’ho fatta io) si è rotta in alcuni punti e, dove ho potuto, ho dovuto rattopparla.
Comunque, nonostante fosse quanto di più lontano ci possa essere dalla perfezione, lei è rimasta molto contenta e il sorriso e la felicità del suo volto sono stati il complimento più grande che avessi potuto ricevere. Ed è stato bello e divertente lavorare insieme alle mie bimbe: chiaramente il colore del vestito e dei fiori e gli altri particolari li ha decisi Marta, io ho solo eseguito le sue direttive.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ecco la scheda:
BASI                   2 pdS da 5 uova in tortiera da 22 cm

base                  1 pds da 6 uova diviso in tortiera da 22 cm e stampo rettangolare

base                  in alluminio usa e getta da 0.5 l

BAGNA                latte
FARCITURA         crema pasticcera alla nutella
STUCCATURA      panna
DECORAZIONE    pdz

per il pan di Spagna, vi rimando qui: https://leduecucine.com/2014/11/07/torta-rosa-con-crema-chantilly-alle-mandorle/ per il pan di Spagna (sostituendo l’aroma mandorle con i semi di mezza bacca di vaniglia). Per quanto riguarda invece la crema pasticcera alla nutella, basta aggiungere alla crema (fatta con 500 ml di latte) tiepida, un bicchiere di nutella e, quando si raffredda completamente, 100 ml di panna montata.

Di tutorial per fare la torta Barbie se ne trovano molti sul web, io non ne ho seguito uno in particolare, ma ho preso spunto da varie fonti.
Ho ritagliato dai pan di Spagna 5 strati del diametro di 20 – 18 – 15 – 12 e 8 cm, facendo al centro di ognuno un buco per inserire successivamente la bambola. Li ho farciti e sovrapposti. Ho stuccato il tutto con panna. Ho inserito la Barbie, avvolta con pellicola per alimenti e decorato il tutto come da foto.

Mi pare che sia tutto. A presto.
Nata

???????????????????????????????

???????????????????????????????

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

LA MIA PRIMA TORTA DECORATA IN PASTA DI ZUCCHERO

???????????????????????????????

Salve a tutti!
Eccomi di nuovo con voi, questa con la prima torta decorata in pasta di zucchero che ho fatto. Infatti, quando ho ricevuto la famosa richiesta della torta Barbie da mia figlia, ho pensato che non potevo improvvisare tutto, ma avrei dovuto fare qualche prova prima. E quale migliore occasione del mio compleanno?
Ci sono molte imperfezioni, soprattutto la torta non è venuta perfettamente liscia come avrebbe dovuto. La decorazione è semplicissima, le margherite e i fiori piccoli li ho fatti con degli stampini, invece le rose le ho fatte io: mi pare che per essere le prime che abbia mai fatto, siano venute bene.

???????????????????????????????
Ecco la scheda della torta:

BASE                    biondina di Krikrira
BAGNA                 sciroppo di acqua e zucchero con limoncello
FARCITURA          crema pasticcera alla panna e limoncello
STUCCATURA       panna
DECORAZIONE     pdz

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Passiamo alle ricette.

Biondina di Krikrira. Per uno stampo da 24 cm di diametro:
4 uova
150 g di zucchero
180 g di farina 00 e 40 g di fecola di patate (io uso la farina per torte della Barilla che trovo ottima)
120 ml di latte
60 g di olio di semi
1 bustina di lievito per dolci.
Sbattere con le fruste elettriche le uova con lo zucchero per circa 10 minuti, finchè sono ben montate. Continuando a mescolare, aggiungere il latte e l’olio a filo. Infine, incorporare a poco a poco la farina setacciata con il lievito (io uso un cucchiaio). Versare l’impasto nello stampo rivestito con carta forno (io uso gli stampi a cerchio apribile, rivesto il fondo con la carta e imburro i lati). Con un cucchiaio, cercare di spingere un po’ l’impasto verso i lati dello stampo, per evitare che durante la cottura si formi l’antipatico effetto vulcano. Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 30 minuti (regolarsi in base al proprio forno).

 

Crema pasticcera alla panna e limoncello:
250 g di latte fresco
200 g di panna fresca (io uso la panna da cucina)
2 uova
100 g di zucchero
80 g di amido (o farina 00)
scorza di limone
50 g di limoncello*
Scaldare latte, panna, limoncello e scorza di limone e lasciare in infusione per circa 30 minuti. Mescolare le uova intere con lo zucchero, amalgamarvi l’amido, versare tutto nel latte e, mescolando fare addensare. Versare quindi la crema in una ciotola abbastanza ampia e ricoprirla con pellicola trasparente (in questo modo non si formerà la fastidiosissima pellicina superficiale). Per farla raffreddare più rapidamente, mettere la ciotola in un altro recipiente contenente acqua e cubetti di ghiaccio.
*con il limoncello casalingo si ottiene una crema molto più profumata e aromatica.

???????????????????????????????

???????????????????????????????

A presto.
Nata

TORTA FROZEN PER CHIARA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Salve a tutti!
Interrompo la serie di torte passate per mostrarvi la mia ultima creazione: la torta che ho preparato ieri per il 9° compleanno di mia figlia Chiara. Che dire di Chiara? È una bambina vivace, curiosa, intelligente, anche lei abbastanza testarda e, a volte, sempre più raramente per fortuna, mi fa impazzire perché si impunta su delle stupidaggini ed è un’impresa farla ragionare.

Quest’anno ha voluto una torta ispirata al film “Frozen”. Dopo aver guardato varie torte sul web e averci rimuginato un po’, ispirandomi anche al disegno che lei stessa ha fatto, ho deciso di riprodurre il castello (o, meglio, “ho provato a riprodurre”) in forma molto semplificata rispetto a quello del film e il simpatico pupazzo di neve Olaf che, mi pare, sia riuscito abbastanza bene.

Certo, il clima non mi è stato affatto di aiuto: dovete sapere che il paese dove abito è particolarmente soggetto allo scirocco, quindi molto umido. Ora l’umidità è la peggiore nemica della pasta di zucchero: infatti, mi sono trovata in estrema difficoltà a montare la torta, a un certo punto non potevo più sfiorarla che si appiccicava tutto, gli alberi, le lettere del nome e Olaf non volevano saperne di stare attaccati…insomma è stata una vera impresa!!!

La torta, comunque, è piaciuta alla festeggiata e anche alle sue amichette che hanno fatto un bel po’ di foto (queste si che sono soddisfazioni) e poi è successa una cosa strabiliante: quasi tutti i bambini l’hanno mangiata. Finalmente, dopo vari tentativi, ho trovato una farcitura che hanno gradito, una fantastica crema al mascarpone e cioccolato bianco che Chiara adora (mi sono pentita di non aver farcito entrambi i piani con questa crema, sarà per la prossima volta).

???????????????????????????????

Andiamo alla scheda della torta:
BASE                 PdS da 24 cm e da 16 cm di diametro
BAGNA              sciroppo di acqua e zucchero
FARCITURA      1° piano: crema pasticcera al cioccolato bianco

…………………..2° piano: crema al mascarpone e cioccolato bianco

STUCCATURA    panna
DECORAZIONE  pdz

Per la crema pasticcera al cioccolato bianco, basta aggiungere del cioccolato bianco alla crema ancora calda (io ho preparato una dose da 1 l di crema e ho messo 400 g di cioccolato): la crema è buona, ma non mi ha entusiasmato più di tanto, non so se la rifarò, magari proverò con dosaggi diversi. Vi lascio invece, la ricetta della crema al mascarpone e cioccolato bianco.

Crema al mascarpone e cioccolato bianco
250 g di mascarpone
100 g di latte condensato (fatto in casa)
150 g di panna da montare
150 g di cioccolato bianco
Montare il mascarpone e unire a filo il latte condensato.
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato spezzettato con la panna, fare raffreddare e montare il tutto.
Unire le due creme.

Vi lascio ora altre foto.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ecco Olaf, con delle sbavature dovute al maledetto scirocco che ha provocato anche quest’effetto lucido che non mi piace per niente:

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il castello, fatto di vari strati incollati uno sull’altro:

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Gli abeti innevati (con zucchero a velo):

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

I fiocchi di neve, fatti con la ghiaccia reale (anche questi si sono ammosciati a causa dell’umidità):

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

E, per finire, la fetta, purtroppo solo del 1° piano:

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

A presto.
Nata