“I CRISPEDDI”

???????????????????????????????

…cioè “le crespelle”, un termine con cui si indicano dei dolci fritti preparati, comunque, con ricette diverse.

Le nostre crispeddi vengono preparate per tradizione il 19 marzo, giorno  di San Giuseppe e a Carnevale, ma in realtà li gustiamo….quando ne abbiamo voglia.

Ricordo che, quando mia madre le preparava, il mio compito era di passarle nello zucchero, un compito devo dire molto gradito perchè….una andava a finire nel piatto e una nella mia pancia. Infatti a me le crispeddi piacciono soprattutto ben calde, quasi bollenti, anche se devo dire che sono buone anche fredde.

 

???????????????????????????????

 

Passiamo subito alla ricetta, che è quella di mia madre. Con le dosi che riporto, si ottengono una cinquantina di crispeddi:

 

600 g di farina 00

1/2 l di acqua tiepida

7 cucchiai di zucchero

1 cubetto di lievito di birra

un po’ di sale

uvetta

abbondante olio per friggere (io olio di semi di arachidi e una piccola parte di olio d’oliva)

zucchero semolato

cannella (facoltativa)

 

Ammollare l’uvetta in acqua tiepida.

Sciogliere bene il lievito di birra nell’acqua tiepida con lo zucchero. Unire la farina mescolata con il sale e setacciata. Amalgamare inizialmente con un cucchiaio, poi continuare con le mani: cioè con la mano aperta, bisogna “sbattere” il composto finchè diventa omogeneo (io lo lavoro così per circa 10 minuti).

??????????????????????????????????????????????????????????????

A questo punto, unire l’uvetta strizzata e far lievitare il composto per circa 1 ora.

Ecco il composto prima della lievitazione:

???????????????????????????????

e dopo la lievitazione:

???????????????????????????????

Riscaldare bene l’olio in un pentolino (l’olio deve essere abbondante perchè la cottura va fatta in olio profondo) e friggere le crispeddi a cucchiaiate: non fare cucchiaiate troppo grandi altrimenti non cuoceranno bene all’interno. Vedrete che l’impasto andrà prima a fondo per poi tornare subito a galla.

Asciugare l’olio in eccesso su carta assorbente da cucina e rotolare le crispeddi nello zucchero semolato, eventualmente mescolato con la cannella (a me piacciono così).

Qua sono senza zucchero:

???????????????????????????????

Ed ecco l’interno morbido:

???????????????????????????????

A presto,

Nata

 

TORTA…MASCHERATA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Salve a tutti!
Ieri volevo preparare un dolce in tema carnevalesco e avevo anche intenzione di provare una tecnica di decorazione che avevo visto sul web un po’ di tempo fa, ma non avevo ancora avuto modo di sperimentare. Quindi, ho unito le due cose e ne è venuta fuori questa torta.
Si tratta della tecnica di imprimere un disegno su una torta tramite cottura, un modo relativamente semplice per personalizzare i nostri dolci. Allora, vediamo come procedere.

Innanzitutto, scegliere il disegno che si vuole riprodurre, nel mio caso una maschera con luna e stelle e mettervi sopra un foglio di carta forno:

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ora preparare un impasto con:
40 g di burro morbido
40 g di albume
40 g di zucchero
40 g di farina
Suddividere il composto in tante ciotoline quanti sono i colori da ottenere e colorarlo (io ho usato i coloranti in gel): io avevo bisogno di nero per tracciare i contorni, giallo per luna e stelle (anche se si è scurito troppo in cottura), rosso e azzurro (anche questo è venuto un po’ più scuro del previsto).
Riempire delle sac a poche e iniziare. Per prima cosa ho tracciato i contorni con il nero (non ho disegnato le ultime due stelline perché troppo piccole :

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Poi, ho colorato la luna e le stelle e ho disegnato qualche stella filante e dei coriandoli:

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

E, infine, ho riempito gli altri spazi con il rosso e il blu, disegnando altri coriandoli e stelle filanti:
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ora, bisogna mettere il disegno a solidificare in freezer (il mio c’è rimasto per circa 30 minuti).
Sistemarlo, quindi, nello stampo: io come al solito ho usato uno stampo a cerchio apribile:

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Poi versarci sopra l’impasto scelto per la torta, nel mio caso un’alternativa al pan di Spagna di Raff (la ricetta la potete trovare in https://leduecucine.com/2015/01/14/torta-topolino/) e infornare normalmente:

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Una volta raffreddata, togliere la torta dallo stampo e capovolgerla.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Io, poi, l’ho tagliata e farcita con della marmellata:
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Bene, per oggi è tutto. A presto,
Nata