SPIEDINI MISTI DI CARNE

???????????????????????????????
???????????????????????????????
Come promesso, eccomi con la ricetta degli spiedini di carne preparati per la festa del papà.
Per la composizione, mi sono ispirata a degli spiedini che, ogni tanto, compro in macelleria. Infatti, aprendo il freezer, ho trovato delle fettine di petto di pollo, due bistecche di manzo e della salsiccia e, quindi, dopo averci pensato su un attimo su come poterli cucinare, ho deciso di riunirli e farne un unico piatto.
Per quanto riguarda la marinata, quando trovo qualche idea che mi piace me l’appunto per poi usarla all’occasione giusta: per questi spiedini, questa mi è sembrata perfetta.
Passiamo dunque alla ricetta, mi dispiace non poter fornire delle dosi, tranne che per la marinata, ma solo uno spunto, per chi fosse interessato.
???????????????????????????????

???????????????????????????????

Ingredienti:
petto di pollo (il mio era affettato, ma va bene anche in un pezzo intero)
carne di manzo (la mia era costata)
salsiccia
pancetta stesa tagliata piuttosto spessa
peperone

Per la marinata:
½ cipolla
5 cucchiai di olio
1 spicchio d’aglio
1 limone
1 bicchiere di vino bianco secco
1 rametto di rosmarino
origano

Preparare innanzitutto la marinata: fare un trito piuttosto fine con la cipolla, metterla in un contenitore abbastanza largo, unire l’olio, l’aglio tagliato a lamelle, il succo di limone, il vino bianco, le foglie del rosmarino tritate grossolanamente e l’origano.

Tagliare la carne a pezzi, metterli nella marinata, rigirandoli in modo che vengano ricoperti per bene. Lasciarli così per almeno 1 ora-1 ora e 30 minuti.

Tagliare la salsiccia in pezzi lunghi circa 5 cm e il peperone e la pancetta a quadretti (la pancetta l’ho aggiunta per insaporire ulteriormente la carne).

Sgocciolare la carne dalla marinata e, alternando i vari ingredienti, preparare gli spiedini. Io ho seguito quest’ordine: salsiccia-peperone-pollo-pancetta-manzo-pancetta-pollo-peprone-salsiccia.

Cuocere quindi gli spiedini sul barbecue per circa 15 minuti, salarli e servirli ben caldi.

A presto,
Nata

???????????????????????????????

???????????????????????????????

Annunci

RISOTTO CON CECI E SALSICCIA

???????????????????????????????
Due giorni fa ho comprato dei ceci, decisa a cucinarli ieri. Poi, mi sono dimenticata di metterli in ammollo e ho dovuto rimandare. Li ho messi bene in vista, vicino alla cucina, così sarei stata sicura di non dimenticarli di nuovo. E, invece, indovinate….subito dopo cena, dopo aver dato una sistemata, sono uscita dalla cucina e mi sono dedicata a tutt’altro. All’improvviso, verso le undici…un lampo: dovevo mettere i ceci in ammollo!!! Così, oggi, finalmente li ho potuti cucinare. In effetti, non li cucino molto spesso, tante volte proprio per questo motivo!
Generalmente, ne faccio un bel minestrone, a mio marito piacciono con la pasta fresca (tipo maltagliati), ma oggi volevo cucinarli in maniera diversa; sfogliando una vecchia rivista, ho trovato questo risotto con la salsiccia e, quindi, risotto è stato.

???????????????????????????????
Ingredienti per 2 persone:
160 g di riso
150 g di ceci lessati
100 g di salsiccia
½ cipolla piccola tritata
vino bianco secco
qualche ago di rosmarino
brodo vegetale
olio

Soffriggere la cipolla in poco olio, aggiungere la salsiccia privata del budello e sbriciolata e far rosolare qualche minuto.
Unire il riso, farlo tostare, bagnare con poco vino e farlo evaporare.
A questo punto, unire i ceci e qualche ago di rosmarino tritato, aggiungere anche qualche mestolo di brodo e portare a cottura, unendo altro brodo quando il precedente è stato assorbito.
Fare riposare qualche minuto e impiattare.

Nel complesso, il piatto era buono, ma, se mai dovessi rifarlo, eliminerei il rosmarino, per il semplice fatto che il gusto viene coperto dai semi di finocchio presenti nella salsiccia oppure potrei prepararmi io la salsiccia omettendo il finocchio.

Per oggi è tutto. A presto,
Nata
???????????????????????????????

LE RICETTE DI … NATALE – PRIMA PARTE

Buon anno a tutti!

Scusate la prolungata assenza, ma purtroppo negli ultimi giorni sono stata poco bene. Non ho potuto preparare nessun dolce natalizio, come avevo programmato. Avrei anche voluto preparare qualche ricetta particolare per la sera di San Silvestro, ma mi sentivo così a terra che, dopo aver mangiato un pezzettino di pesce (preparato tra l’altro da mio marito), alle 22.30 me ne sono andata a letto. Le mie figlie hanno resistito fino a circa un’ora dopo: insomma, quest’anno mio marito ha dovuto brindare da solo al nuovo anno!!!

Quest’anno, il 31 dicembre, è accaduta una cosa che non succedeva da oltre vent’anni: ha nevicato tutta la notte del 30 e l’ultimo giorno dell’anno ci siamo svegliati e, aprendo le finestre, abbiamo visto tutto il paese e le campagne circostanti ricoperti da un alto strato di neve. L’ultima nevicata che ricordo risale, come detto prima, alla mia adolescenza ma, comunque, non era stata così intensa al punto da imbiancare completamente case, strade, alberi…(alcune persone più anziane ricordano una nevicata simile addirittura circa 50 anni fa).

Devo dire che mi sono emozionata a vedermi circondata da tutto quel candore e, non vi dico la gioia dei miei figli che avevano visto la neve solo in televisione o in foto: imbacuccati per bene, nonostante qualche scivolone, si sono divertiti a lanciarsi palle di neve e hanno fatto un piccolo pupazzo che ha resistito fino a sera. Insomma, un’esperienza emozionante che, chissà, potremo ancora ripetere o dovremo aspettare altri vent’anni…

Tornando a noi, non avendo fatto nessun piatto nuovo, vi posto le ricette del pranzo di Natale (https://leduecucine.com/2014/12/25/il-nostro-pranzo-di-natale/): il titolo del post è riferito anche al fatto che le ricette sono state scelte da mio marito Natale che ha anche collaborato attivamente alla realizzazione.

Cominciamo dall’antipasto: datteri ripieni di gorgonzola, brie e noci e avvolti con speck

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ingredienti per 12 persone:

24 datteri snocciolati

120 g di brie

100 g di gorgonzola

20 mezzi gherigli di noci

10 fette di speck

1 cucchiaio di rum

Preparazione

Frullare i formaggi con il rum, riempire i datteri con il composto e inserire in ciascuno un mezzo gheriglio di noce. Tagliare ogni fetta di speck in due listerelle e avvolgerle intorno ai datteri farciti. Fissare il tutto con uno stuzzicadenti.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Passiamo ora al primo piatto: paccheri ripieni di funghi e salsiccia su letto di zucca

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ingredienti per 12 persone:

circa 80 paccheri

200 g di salsiccia

800 g di champignon

1 cipolla

1 spicchio d’aglio

1 bicchiere di vino bianco

700 g di ricotta

100 g di parmigiano grattugiato

olio, sale, pepe, timo

panna

Per il letto di zucca:

circa 2 Kg di zucca

1 cipolla

salvia

olio,sale e pepe

Preparazione

Tritare finemente la cipolla e l’aglio e farli appassire con circa 6-7 cucchiai di olio. Unire la salsiccia sbriciolata, farla rosolare bene a fuoco basso, sfumare con il vino e farlo evaporare completamente. Unire i funghi tagliati a piccoli cubetti, far cuocere a fuoco alto per circa 10 minuti, unire qualche fogliolina di timo e regolare di sale e pepe, assicurandosi che il composto sia ben asciutto. Far intiepidire.

Mescolare la ricotta (anche questa deve essere ben asciutta) con il parmigiano e unire il composto di salsiccia.

Lessare i paccheri in abbondante acqua salata, scolandoli a metà cottura. Versare un filo d’olio per non farli attaccare e farli intiepidire. Riempirli con il composto ottenuto, usando una sac a poche.

Versare un po’ di panna sul fondo di una pirofila e sistemarvi i paccheri, in piedi, uno accanto all’altro. Ricoprirli con altra panna (non ho messo la dose precisa perché ne ho usato quel tanto che basta per non farli seccare in forno), cospargere con poco parmigiano e qualche fiocchetto di burro e cuocere in forno caldo a 180°C per circa 30 minuti, accendendo il grill per gli ultimi 5 minuti.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Nel frattempo, pulire la zucca e tagliarla a cubetti. Far rosolare la cipolla tritata in olio, unire la zucca e la salvia, salare, pepare e portare a cottura. Frullare il tutto.

Impiattare, mettendo sul fondo del piatto un mestolino di purea di zucca e sistemando sopra 4 paccheri.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

per oggi è tutto. a presto

Nata